Tu sei quiArchivio / Erodoto a scuola - giugno 2014

Erodoto a scuola - giugno 2014


giugno 2014
I.C. Carbonera (TV)

UN FIORE... AD ESEMPIO

Scuole primarie "Tagliapietra" e "Battisti" classi 1 - 2 - 4

In quest'anno scolastico che s'incammina verso la conclusione:

qualcuno, ad esempio, ha scoperto che la cosa più importante è che ognuno è bello per quello che è;

altri hanno capito che il rispetto dell'ambiente è fondamentale per la vita di tutti;

certi hanno conosciuto il luogo e le persone che amministrano il nostro comune;

alcuni hanno scoperto come si fa la carta con le proprie mani e come la si produce, invece, in cartiera;

qualche altro bambino ha compreso che la lentezza è necessaria per osservare e capire il mondo che ci circonda.

E tanti altri hanno imparato che il sapere, il conoscere e il comprendere hanno molto a che fare con il crescere... come i fiori.

  • Bravi bambini! Avete compiuto il primo passo per capire che ognuno di voi  è indispensabile per l’altro, che ognuno di voi ha un’eccellenza che può essere utile a qualcuno. Coltivate le cose in  cui vi  sentite più bravi e troverete la strada per diventare dei meravigliosi adulti! (Sara e Andrea, genitori di E.).
  • Complimenti. Con il gioco di squadra avete eseguito un progetto bellissimo, favoloso e colorato. BRAVI BAMBINI,  continuate così. (Cinzia e Camillo, genitori di N.).
  • Lavoro bello e importante volto ad aiutare i nostri figli a comprendere che  ognuno di loro ha delle caratteristiche uniche e che l’ incontro di queste permette loro di crescere. Questo percorso, inoltre, serve loro per capire che la diversità non è nel singolo, ma negli occhi di chi guarda e quindi è lo sguardo di chi guarda che va educato. (Irene e Massimo, genitori di A.).
giugno 2014
Rete delle GeoStorie

IL FUTURO

             Castelfranco (TV) foto di C. Gerolimetti

                                               Il futuro, credetemi,
               è un gran simpaticone,
               regala sogni facili
               a tutte le persone.
               «Sarai certo promosso»
               giura allo scolaretto.
               «Avrai voti lodevoli,
               vedrai, te lo prometto».
               Che gli costa promettere?
               «Oh, caro ragioniere,
               di cuore mi congratulo;
               lei sarà cavaliere!».
               «Lei che viaggia in filobus,
               e suda e si dispera:
               guiderà un’automobile
               entro domani sera».
               «Lei sogna di... far tredici?»
               Ma lo farà sicuro!
               Compili il suo pronostico
               ci penserà il futuro!
               Sogni, promesse volano…
               Ma poi cosa accadrà?
               Che ognuno avrà il futuro
               che si conquisterà.
                                                                     Gianni Rodari
 
 
Grazie e buone vacanze a tutti gli alunni e agli insegnanti che hanno partecipato ai laboratori della nostra Rete. E a tutti i nostri piccoli e grandi lettori.