Tu sei quiSeminario 2018 - GEOSTORIA LUDENS Spazio e tempo a scuola con la didattica ludica

Seminario 2018 - GEOSTORIA LUDENS Spazio e tempo a scuola con la didattica ludica


 
Rete delle Geo Storie a scala locale
 
Associazione Clio ‘92
 
Amministrazione Comunale di MOGLIANO VENETO (TV)
 
 
 
GEOSTORIA LUDENS
 
Spazio e tempo a scuola con la didattica ludica
 
Sarcofago delle Muse, Musei Vaticani
 
 
Seminario per insegnanti che vogliono mettersi in gioco
 
 
Martedì 11 settembre 2018, ore 8.30 - 17.30
 
Mogliano Veneto (TV) – Teatro Cinema Busan e Scuola “Piranesi”
 
 
Non smettiamo di giocare perché invecchiamo,
ma invecchiamo perché smettiamo di giocare.
(George Bernard Shaw)
 
Giocare con i saperi e saper giocare a scuola per insegnare e imparare storia e geografia: questo il tema del seminario di quest’anno.
Con l’obiettivo di approfondire ragioni, vantaggi, fattibilità della didattica ludica per la geostoria, sperimentare alcune proposte di gioco nei laboratori e imparare a progettare semplici attività ludiche in classe e nel territorio.
Per tanti buoni motivi: compreso quello di non invecchiare. Anche a scuola.
 
 
PROGRAMMA
1° Sessione
 
Mattina
 
 
8.30 - 13.00
 
Sede: Teatro Cinema Busan – Mogliano Veneto (TV)
 
8.30  -  8.45
           9.00
 
Registrazione
Apertura dei lavori
 
  9.20 – 10.05       
 
Giochi intelligenti per apprendere la storia. Piccola guida critica.
Antonio Brusa
Direttore di Novecento.org
 
10.05 - 10.45
 
 
Didattica ludica della storia: giochi per sviluppare competenze storiche.
Marco Tibaldini
Gruppo Colomna dell’Associazione Clio ‘92
 
 
10.45 – 11.15      
 
Coffee break
11.15 – 11.30     
 
 
Il Museo di Geografia dell’Università di Padova si presenta
Giovanni Donadelli
Dipartimento di Scienze Storiche, Geografiche e dell'Antichità. Università di Padova
 
11.30 – 12,15
 
 
La storia in gioco
Ivo Mattozzi
Docente a contratto della Libera Università di Bolzano
Presidente dell’Associazione Clio ‘92
 
12.15– 13.00
 
Discussione
 
 
 
2° Sessione
 
Pomeriggio
 
15.00 - 17.30 Sede: Scuola primaria “Piranesi”, Via De Gasperi, 8 - Mogliano Veneto (TV)
                        
 
 

1. LABORATORIO SCUOLA DELL’INFANZIA; SC.PRIMARIA: CL. 1^ CL. 2^

Gaia e il gioco della geografia
 
La geografia prima di essere una scienza è un'esperienza che fa già parte del bagaglio personale dei bambini più piccoli. L'obiettivo di questo laboratorio è sperimentare e commentare una proposta ludico-didattica progettata e proposta dal Museo di Geografia per le Scuole dell'Infanzia. Inizialmente gli insegnanti saranno coinvolti in prima persona nell'attività. Successivamente lavoreremo in gruppi per arricchire la proposta con le idee dei singoli partecipanti.
 
Tutor: Giovanna Rizzato è insegnante nella scuola dell'Infanzia Mirò di Padova, referente di Istituto per l’Educazione alla Sostenibilità del 3 IC Briosco. Collabora da molti anni con il Comune di Padova, per la realizzazione di progetti legati ai diversi ambiti della sostenibilità. Ha partecipato al gruppo di lavoro ARPAV-REGIONE VENETO – USR per la costruzione del Manuale di autovalutazione La scuola e l’educazione ambientale: progettare secondo qualità. È referente dell'Associazione Italiana Insegnanti di Geografia per la Scuola dell'Infanzia.
 
 
 
 
2. LABORATORIO SCUOLA DELL’INFANZIA; SC.PRIMARIA
 
Come “piccoli/grandi” cacciatori della preistoria
 
In gioco sono bufali, leoni, iene e cacciatori. Il tempo è quello degli inizi dell’umanità, quando la sopravvivenza era assicurata dalla capacità di procurarsi il cibo nella savana, nello scontro tra prede e predatori.
Nel laboratorio si presenterà la versione del gioco sperimentata per la scuola dell’infanzia che riprende, modificandola, un’iniziale proposta di Antonio Brusa. Dopo aver giocato, si discuteranno le implicazione didattiche ed educative dell’attività, ragionando anche sulla sua realizzazione nella scuola primaria.
 
Tutor: Angela Trevisin, Museo di Storia Naturale e Archeologia di Montebelluna (TV).
 
 
 
 
3. LABORATORIO SCUOLA PRIMARIA: CL. 3^, 4^, 5^
 
Imparare la geografia, giocando
 
Rivolto agli insegnanti di scuola primaria, questo laboratorio nasce con l'intento di sperimentare e discutere alcune attività didattiche proposte all'interno dell'offerta laboratoriale del Museo di Geografia. Ad una prima fase in cui i partecipanti saranno coinvolti in prima persona nei giochi, seguirà una seconda fase in cui, divisi in gruppi, proveremo a creare nuove attività didattiche da sperimentare e giocare in classe durante l'anno scolastico.
 
Tutor: Giovanni Donadelli è insegnante di scuola primaria e consigliere nazionale dell'Associazione Italiana Insegnanti di Geografia. Attualmente in aspettativa dalla scuola, è curatore del Museo di Geografia dell'Università di Padova, dove conduce buona parte dei laboratori didattici per scuole di ogni ordine e grado.
 
 
 
 
4. LABORATORIO SCUOLA PRIMARIA: CL. 3^, 4^, 5^
 
Didattica Ludica della Storia: giochi per sviluppare competenze storiche
 
Il laboratorio è rivolto agli insegnanti della scuola primaria ed intende fornire ai partecipanti gli strumenti necessari per progettare e realizzare in autonomia delle attività ludico-didattiche, ponendo il focus sia sugli aspetti contenutistici che sui processi d’apprendimento sollecitati. Il laboratorio sarà strutturato in due momenti, uno ludico ed uno creativo: nel primo giocheremo ad un gioco didattico e paragoneremo i nostri risultati con quelli raggiunti dai bambini della scuola primaria, mentre nel secondo proveremo ad inventarne uno completamente nuovo.
 
  • Gruppo Colomna di Clio ’92.
 
 
5. LABORATORIO SCUOLA SECONDARIA I° GRADO
 
GeoStoria & Multimedia: usare in classe YouTube, Videogames ed App
 
In questo laboratorio passeremo in rassegna alcune risorse multimediali che possono essere utilizzate in classe durante le ore di Storia, sia nello sviluppo di una lezione frontale che nell’allestimento di percorsi ludico-laboratoriali. Scopriremo quali App possono portarci indietro nel tempo, quali sono i videogames più validi dal punto di vista storico-didattico, ed in che modo mettere in relazione testi storici, trasposizioni e mappe interattive. Al termine della lezione daremo poi notizia di alcune importanti novità nell’ambito della didattica digitale applicata alla Storia, realizzate attraverso la collaborazione di Clio ‘92 con importanti partner accademici ed istituzionali. 
 
Si chiede ai partecipanti di munirsi di smartphone o tablet.
 
  • Gruppo Colomna di Clio ‘92
 
 
6. LABORATORIO SCUOLA SECONDARIA I° GRADO
 
Migrazioni: spazi, tempi e luoghi
 
Il laboratorio mira ad attivare atteggiamenti di inclusione alla scala locale partendo dal sé per acquisire competenze di comprensione dei processi alla scala globale. Attraverso una “geografia del contatto” si sperimenteranno alcuni strumenti didattici in grado di facilitare, da un lato, il riconoscimento che le migrazioni fanno parte della storia di ognuno di noi e, dall’altro, l’apprezzamento del valore delle differenze per superare pregiudizi e cercare nuove regole per una progettualità condivisa.
Finalità:
  • facilitare la diffusione di una lettura ed analisi geografica complessa del fenomeno delle migrazioni
  • favorire lo sviluppo di conoscenze critiche su:
    • scale spazio-temporali delle migrazioni
    • migrazioni e globalizzazione
    • migrazione come fenomeno complesso delle relazioni spaziali
    • migrazioni nel mondo e in Italia
 
Tutor: Sara Bin, ricercatrice presso Fondazione Fontana e redattrice del giornale online Unimondo; docente a contratto di geografia politica ed economica presso la Scuola superiore universitaria per mediatori linguistici (CIELS) di Padova.
 
 
 
 
7. LABORATORIO TRASVERSALE
 
Gioco dell’oca lungo il Marzenego
 
Livello scolare: Il gioco è stato pensato per bambini-ragazzi da 9 a 13 anni, ma è stato proposto anche in una seconda primaria, con risultati molto positivi.
È un gioco di percorso che prevede 63 caselle che corrispondono, nel nostro caso, ad altrettanti luoghi, caratteristiche, criticità, attività proprie del fiume Marzenego. Lo scopo del gioco è raggiungere la casella finale: la foce del fiume.
Nel laboratorio i docenti saranno invitati a “giocare” il gioco, poi al termine ci sarà il momento della riflessione e della discussione sul meccanismo del gioco. I partecipanti verranno invitati a fare ipotesi, si farà strada il pensiero di interventi dell’uomo, di trascuratezze o scelte sbagliate, e di scelte responsabili, di sostenibilità.
Verranno poi analizzati altri possibili usi didattici del gioco: la ricerca di parole ancora sconosciute agli alunni, delle attività produttive di un tempo, interviste ai nonni o agli anziani del paese sui ricordi legati al fiume. E molto altro.
 

Tutor: Giovanna Lazzarin, StoriAmestre

          Maria Marchegiani, Movimento Cooperazione Educativa

 

8. LABORATORIO TRASVERSALE
 
Il mantello di Arlecchino: gioco per l'educazione interculturale
 
Livello scolare: a partire dagli 8/9 anni  fino a 14/15 anni.
Il gioco si compone di 'tessere' contenenti ciascuna un testo corredato da un'illustrazione. I testi (miti, fiabe, racconti, testimonianze, ...) riportano fonti di varie provenienze culturali. Le tessere sono raggruppate in quattro "percorsi" di diciannove tessere ciascuno: cicli dell'anno e della vita (percorso rosso); maschi e femmine (percorso arancio); grandi e piccoli (percorso verde); saperi e sapori (percorso azzurro). È un gioco di squadra in cui l'obiettivo è individuare la tessera con il testo di cui il capogioco, di volta in volta, fornisce delle caratteristiche.
Il laboratorio cercherà di avviare una riflessione e un confronto sull'importanza, per un'efficace educazione interculturale, di  conoscere e confrontarsi con  realtà diverse prendendo in considerazione soprattutto aspetti della vita quotidiana; sull'importanza della dimensione  ludica che permette di affrontare, in classe, anche contenuti complessi mantenendo alto il livello della motivazione; sull'efficacia della pratica di costruire e far costruire agli alunni/e dei giochi che favoriscano lo scambio e il confronto nel gruppo e la riflessione su differenti aspetti della realtà.
 

Tutor: Domenico Canciani, insegnante psicopedagogista MCE Mestre

          Valentina Recchia, esperta di arteterapia MCE Mestre

 
 
 
Relatori
 
Antonio Brusa
Ha insegnato Didattica della Storia presso l'Università di Bari e la Silsis di Pavia, oltre che in numerosi corsi per insegnanti, in Italia e all'estero. Ha scritto diversi manuali di storia, per le medie e per il biennio e dei testi di metodologia didattica. Ora dirige la rivista "Mundus", di didattica della storia, per le edizioni Palumbo. È Direttore di Novecento.org (www.novecento.org), portale della rete degli Istituti per la storia della Resistenza e dell’età contemporanea e di Historia ludens, un’associazione che si occupa di didattica della storia (www.historialudens.it)
 
 
Giovanni Donadelli
Insegnante di scuola primaria e consigliere nazionale dell'Associazione Italiana Insegnanti di Geografia. Attualmente in aspettativa dalla scuola, è curatore del Museo di Geografia dell'Università di Padova, dove conduce buona parte dei laboratori didattici per scuole di ogni ordine e grado.
 
 
Ivo Mattozzi
È stato professore di storia moderna e didattica della storia presso l'Università di Bologna dal 1972 al 2010. Ora è in pensione, ma tiene un insegnamento di storia e didattica presso la Libera Università di Bolzano.  È presidente di “Clio '92. Associazione di insegnanti e ricercatori in didattica della storia" (www.clio92.it/). Nell'Università di Bologna ha tenuto un seminario sulla storia generale come problema epistemologico e metodologico e un corso nel Master di Comunicazione storica. I campi di ricerca sono numerosi, ma ora si è particolarmente dedicato ai problemi di comprensione e di scrittura in storia e alla struttura della storia generale da insegnare.
 
 
Marco Tibaldini
Dal 2006 insieme ad un gruppo di studio composto di giovani e giovanissimi si dedica alla didattica della storia attraverso l'uso dei giochi da tavolo sia di nuova invenzione, sia ricostruendo gli antichi giochi egizi, sumeri, romani e di varia provenienza. 
Grazie ad essi è possibile approcciarsi alla storia in maniera divertente e simpatica e sono adatti ad un pubblico senza età. (laboratorididattici.jimdo.com/chi-siamo/solemare)
 
 
Per l’iscrizione al seminario compilare il

entro il 31 luglio 2018 al seguente indirizzo web www.retegeostorie.it

Per la partecipazione al laboratorio del pomeriggio, segnalare al massimo tre preferenze (in ordine di priorità).
Per info: referente Luisa Bordin tel. 0422.398018, info@retegeostorie.it