ERODOTO A SCUOLA. Appunti di storia e geografia.

LA NOSTRA COPERTINA - ottobre 2018
IC "Goldoni" - Martellago (VE)
ACCOGLIENZA
 
 
 
Ci fa ancora piacere credere che la scuola possa essere un luogo d’incontro e di scambio dove i ragazzi possano costruire se stessi ed il loro futuro.
Come? Sforzandoci di aiutarli a formare delle "teste ben fatte” come sostiene E. Morin nel suo testo, dove scrive: "La prima finalità dell’insegnamento è stata formulata da Montaigne: è meglio una testa ben fatta che una testa piena".
E ancora “La finalità della nostra scuola è di insegnare a ripensare il pensiero, a de-sapere ciò che si sa e a dubitare del proprio stesso dubbio, il che è l’unico modo di cominciare a credere in qualcosa".

(J. De Mairena)

Scuola Secondaria di Martellago (VE)



ALTRE NEWS

  • Clio '92 - Pubblicazioni

     
    L'Associazione Clio '92 ha pubblicato gli atti della XXIII Scuola Estiva di Arcevia (SEA)
     
    Una nuova storia generale da insegnare
    Come insegnare la storia per comprendere la realtà di oggi
    a cura di L. Coltri, D. Dalola e M. T. T. Rabitti
     
    Il volume è rivolto ai docenti di ogni ordine e grado. In vendita in formato e-book e cartaceo presso l'editore Mnamon, in tutte le librerie e su Amazon.
     


ARCHIVIO NEWS

  • Clio '92 - Le lezioni della Scuola Estiva di Arcevia 2016

        
     
     
    Scritture della storia nell’insegnamento.
    Come usare testi storiografici e testi di finzione?
     
    Le lezioni della Scuola Estiva di Arcevia in videoregistrazioni
     
    L’uso di opere di fiction apre nuove ed affascinanti prospettive didattiche, atte a motivare gli allievi allo studio della storia. Fumetti, romanzi storici, canzoni, videogiochi, film, documentari che trattano argomenti storici, sono ormai da anni così diffusi e frequentati dai giovani, e non solo, che non è più possibile nella scuola ignorarne la presenza e l’uso.
     
     
    Per richiedere il cofanetto info@clio92.it

     

  • Memoria NL n.° 12

    1. La griglia emisferica che protegge lo spioncino sul lato interno di una porta a tenuta di gas trovata nel 1945 in ARCHIVIO Auschwitz-Birkenau.
    2. Ricostruzione della griglia in The Evidence Room
    Ecco che succede col vivere all'indietro, - disse gentilmente la Regina: - in principio uno si sente un po' di vertigine.
    - Vivere all'indietro! - ripete Alice nel massimo stupore, - non ho mai sentito una cosa simile!
    - ... ma v'è un gran vantaggio: che la memoria lavora in tutti e due i sensi.
    - Io son certa che la mia lavora in un senso solo, - osservò Alice. - Non può ricordare le cose prima che accadano.
    - Che miserabile razza di memoria quella che lavora solo all'indietro! - osservò la Regina. –
     
    Lewis Carroll, Attraverso lo specchio
     
    Abbiamo bisogno di una memoria che sappia guardare non solo all’indietro, ma ci aiuti a vivere la nostra responsabilità nel presente e a guardare avanti, verso il futuro.
    Anche nel giorno della memoria. Soprattutto nel giorno della memoria.
     
  • Archivi e didattica

    Francesca Cavazzana Romanelli

    Archivi e Didattica

    Conferenza pubblica per ricordare il lavoro di Francesca Cavazzana Romanelli presso l'Archivio storico del Patriarcato di Venezia e l'impegno  profuso per la valorizzazione degli archivi anche dal punto di vista didattico. Interventi di S. Chojnacki, I. Mattozzi, Don D. Sartorelli, A. Santagiustina, E. Perillo. Coordina C. Puppini.
     
    14 dicembre 2016 - ore 17
    Mestre, Centro Culturale Candiani
     
  • Clio '92 - Bollettino NS n.° 6

       La storia dell'ambiente
     
    Questo numero è dedicato al tema della storia dell'ambiente e si apre con un'intervista allo storico Piero Bevilacqua seguita da contributi che entrano nel merito della riflessione sul tema di Federico Paolini e Simone Neri Serneri. Non mancano le esperienze didattiche con un intervento dell'Atis (Associazione ticinese di insegnanti di storia) a cura di Francesca Tognina Moretti e l'avvio di una riflessione su come la storia dell'ambiente sia o non sia tema della mediazione didattica curata da Ernesto Perillo e da alcuni insegnanti della rete di GeoStorie di Noale (VE). Di grande interesse e attualità la presentazione di un progetto per i paesi del sisma (Istituto storico di Macerata). In chiusura del numero la rubrica di Spigolature.
     
  • L'ESDE n.° 11 - Rivista di studi e cultura

    Frammenti di un archivio dimenticato: la storia vista dal laboratorio.
     
    Ricerca sul "Registro dei morti" dell'archivio parrocchiale di Peseggia degli anni 1794 – 1804
     
    Saggio pubblicato nel numero 11 della rivista ESDE, e curato dagli alunni del laboratorio di storia locale della Scuola Secondaria di primo grado di Peseggia coordinato da Silvia Ramelli.
     
    Presentazione sabato 12 novembre 2016 ore 16.00
    Sala conferenze "A. Barbiero",Centro Direzionale Banca Santo Stefano,
    Piazza Vittoria, Martellago (Ve).