ERODOTO A SCUOLA. Appunti di storia e geografia.

LA NOSTRA COPERTINA - luglio 2018
Rete delle Geo Storie
 
Libertà
 
Classe intenta allo scavo archeologico simulato.
 
 
La scuola è anzitutto il luogo ove si liberano i bambini: dall’ignoranza e dalla strada, dalla povertà e dall’isolamento, talvolta dalla solitudine, spesso dalla fame e dalle malattie. Ma è anche il luogo dove vengono ‘liberate’ la loro fantasia, la loro voglia di conoscere, di capire le cose, di imparare a stare insieme. Negli anni i ragazzi sono così guidati lungo percorsi formativi sempre più articolati sicché, entrati a scuola piccoli e non ancora autonomi, ne escono adulti e responsabili, capaci di mettere a frutto le conoscenze acquisite e di affrontare la complessità̀ del mondo.
 
Massimo Bray, Direttore generale dell’Istituto della Enciclopedia Italiana in
 
 
Con il nostro augurio di una scuola sempre più capace di libertà.
 
Arrivederci a settembre.
La redazione del Sito della Rete



ALTRE NEWS

  • XXIV Scuola Estiva di Arcevia (AN)

    Corso di formazione per insegnanti di storia

    Rendere affascinante e formativa la storia generale

    IC di Arcevia - Arcevia (AN), 28 - 31 agosto 2018

     
    La storia generale insegnata attualmente è mal sopportata e mal appresa dalla maggioranza degli studenti. Presto dimenticata non contribuisce alla formazione né di un sapere né di competenze.
    È possibile renderla più affascinante e formativa? Sì, è possibile ed è un dovere degli insegnanti emanciparsi dalla sudditanza all’indice del manuale e conferire piacevolezza alle conoscenze  insegnate e realizzarne le potenzialità formative.
    L’associazione Clio ’92 ha elaborato un modello di storia generale scolastica che propone conoscenze storiche tutte rilevanti e adeguate ai fini della comprensione delle radici storiche delle caratteristiche del mondo attuale. Sono le conoscenze che rendono conto degli stati delle cose che si sono via via costituiti e dei processi di trasformazione più importanti dalla ominazione al tempo presente. Sono le conoscenze che possono promuovere le concettualizzazioni essenziali da usare nella comprensione dei processi storici in corso.
     


ARCHIVIO NEWS

  • Una scuola per la competenza

     

    "Una scuola per la competenza. L'esperienza del Piano Piemonte CompetenzISS, Baobab Editore, a cura di Tiziano Pera e dell'Associazione Baobab - L'albero della ricerca.

     
    Il libro raccoglie e documenta le esperienze realizzate nelle scuole piemontesi a seguito dell'attività di formazione assistita promossa dall’USR del Piemonte. Fornisce strumenti concreti per attuare una didattica per competene progettata a ritroso, ovvero a partire dalla valutazione-certificazione tese a "dare valore" all'allievo e al suo processo.
     
    Il libro è scaricabile gratuitamente in versione pdf al seguente link.
  • Domanda / Domande NL n.° 11

    Kveta Pakowska, Ponctuation
     
     
    "Essa (la storia) dovrà cercare di mordere razionalmente sull'avvenire, compito che le impone lo scacco della futurologia e lo scatenamento delle elucubrazioni divinatorie vecchie e nuove per prolungare prudentemente la padronanza dei tempi al di là del passato e del presente e per cercare di rispondere più pienamente alla domanda: «A che serve la storia?». A rispondere razionalmente all'interrogativo: «Chi siamo? da dove veniamo? dove andiamo?»”. Jacques Le Goff
     
    Insomma: senza domande e problematizzazioni non ci può essere una storia utile e significativa. Neppure a scuola. Soprattutto a scuola.
        
  • Clio '92 e Fondazione Celommi

    Fondazione Celommi - Clio '92 - Università degli Studi di Teramo
     
    CORSI DI FORMAZIONE
    LA COSTRUZIONE DEL SAPERE STORICO NEL CURRICOLO VERTICALE
     
    Relatori Ivo Mattozzi e Catia Sampaolesi

    25-26 ottobre / 1-2 dicembre 2016, ore 15:30-18:30

    IIS “Di Poppa”, Via F. Barnabei, 2 Teramo
     
     
     
     
     
     
     
  • XVII Giornata Europea della Cultura Ebraica

    LINGUE E DIALETTI EBRAICI

    Un seminario per discutere delle settanta lingue dei popoli ebraici e per conoscere attraverso numerose iniziative diffuse nella città di Venezia.
     
    Venezia,  Sala Conferenze Grandi Stazioni, Cannaregio, 23
    Campo di Ghetto, Cannaregio 2902/b
    Ingresso gratuito
     
  • Museo Storico della Grande Guerra 15-18

    Mostra documentale
    Un'Italia da costruire
    1809 - 1866
     
    Palazzo Don Romero
    Maserada sul Piave (TV)
     
    8 luglio - 30 ottobre 2016
     
    Dal Lunedì  al Venerdì dalle ore 8 alle ore 12
    e nei pomeriggi di Martedì  e Venerdì dalle ore 14 alle ore 17
     
    Il percorso espositivo si svolge a ritroso nel tempo, raccontando nella sua prima parte quello che erano le peculiarità nel sistema di governo nel Regno Lombardo Veneto e successivamente nel 1866 quali variazioni portò il neo Regno d’Italia a guida del casato dei Savoia.
    In questo capitolo vengono messi a confronto in maniera didattica alcune tematiche riguardanti aspetti sociali in particolare il sistema scolastico e il servizio di “leva”.